Ejinath

Prole


Generalità

Un Ejinath è un umano modificato con arti magico-alchemiche ancora sconosciute. Gode quindi di una scintilla convenzionale, ospitata da un corpo particolarmente robusto che si decompone in pochi secondi una volta ucciso, probabilmente a causa degli effetti del procedimento di trasformazione. Si possono considerare senzienti, ma la loro consapevolezza è palesemnete azzerata dal controllo mentale permanente impostogli dalle figure di comando dello Sciame ejinath.

Aspetto

All’aspetto risultano umanoidi con la parte superiore del cranio sformata in un carapace spesso grigiastro, fornito di protuberanze indurite simili a corna. In taluni casi il procedimento di trasformazione (probabilmente non del tutto riuscito) porta gli esseri ad alterazioni del volto più animalesche, come peluria eccessiva o denti sporgenti. Indossano quasi sempre brandelli di stoffa color sabbia e brandiscono ogni tipo di arma a loro disposizione.

Caratteristiche

Tratto comune di ogni Ejinath, a cominciare dalla prole è una spiccata affinità magica che si traduce in una protezione innata alle offese di natura arcana. La prole, in particolare, sembra in grado di riflettere gli incantesimi di cerchia inferiore pur subendone gli effetti magici.